Archivio per bologna

La musica libera,libera la musica

Posted in Curiosità, News with tags , , , on aprile 8, 2010 by sadjack

BOLOGNA.-Domani, 8 aprile alle ore 11,30 nella sala stampa della Giunta regionale (viale Aldo Moro, 52 – 12° piano – Bologna) saranno presentati i vincitori del concorso “La musica libera. Libera la musica”, 2°edizione, realizzato dall’Agenzia Informazione e Ufficio Stampa della Giunta regionale (Magazzini Sonori – RadioEmiliaRomagna), in collaborazione con il Meeting delle Etichette Indipendenti e il Porretta Soul Festival e la Consulta degli Emiliano-Romagnoli nel Mondo.
Durante la conferenza stampa verrà illustrata anche la serata finale che si terrà il 16 aprile, a Bologna presso l’Arterìa (vicolo Broglio, 1) che vedrà come testimonial Luca Carboni, con l’ esibizione del cantautore e dei vincitori. Durante la serata sarà distribuito il cd La musica Libera vol.2 , che contiene le canzoni originali dei vincitori e dei cantanti o gruppi segnalati dalla giuria per la loro qualità.

Luca Carboni al servizio della Polizia di Stato

Posted in Curiosità, News with tags , , , , on aprile 2, 2010 by sadjack

“Come proteggere il proprio computer, come evitare gli adescamenti in chat, ma anche come inserire video su youtube in modalità protetta e senza correre rischi. Questi sono solo alcuni degli argomenti trattati oggi, nel corso dell’intera giornata, presso gli infopoint allestiti nelle principali piazze di venti città italiane.”: come spiegato nella nota informativa pubblicata sul sito ufficiale, qua riportata, sono diversi i temi su cui la Polizia di Stato sta informando i cittadini.
Oggi, in 20 piazze italiane esperti di sicurezza online sono disponibili a fornire consulenza a tutti coloro che vogliono approfondire questa tematica, così da avere a disposizione maggiori strumenti per difendersi dai cybercriminali.
Oltre agli agenti, nelle piazze italiane sono presenti diverse personalità del mondo dello spettacolo: la loro presenza cercherà di attirare l’attenzione dei passanti, invitandoli a fermarsi per ricevere materiale informativo da parte delle Forze dell’Ordine e per ascoltare i consigli degli esperti.
Gli ospiti racconteranno inoltre le loro esperienze nel mondo virtuale; fra i nomi presenti: a Bologna, il comico Paolo Cevoli e i cantanti Luca Carboni, Gaetano Curreri e Dody Battaglia; a Milano saranno presenti i ragazzi della nazionale giovanile di Rugby e a Venezia le Fiamme oro atletica.
Un ruolo importante avrà la Polizia Postale, che si occupa proprio del controllo della rete.
Come riportato sul sito della Polizia: “Grazie alla loro attività nel 2009 sono stati monitorati 56.505 siti e ne sono stati oscurati 127 per reati connessi alla pedo-pornografia online. Il monitoraggio di oltre 15 mila siti Internet per reati connessi al commercio elettronico ha portato all’arresto di 118 persone coinvolte nelle attività criminose.”

Luca Carboni per Santo Stefano: Mare mare

Posted in SJG Video with tags , , , , on marzo 29, 2010 by sadjack

Vi proponiamo oggi il video dell’altra esibizione che ha visto Luca Carboni protagonista sul palco del Futurshow Station per il concerto a sostegno della Basilica di Santo Stefano.Si tratta di Mare mare,hit ormai consueta proposta da Luca in queste occasioni e che in genere chiude i concerti dell’artista bolognese.

Luca Carboni per i 40 anni della Fossa dei Leoni

Posted in Curiosità with tags , , , on marzo 28, 2010 by sadjack

Domenica prossima grande appuntamento a Bologna per i festeggiamenti per i 40 anni di tifo della leggendaria Fossa dei Leoni,la frangia più calda della tifoseria della Fortitudo Bologna,la prima squadra di basket del capoluogo emiliano,nonchè la squadra per la quale fanno il tifo molti personaggi bolognesi di spicco tra cui il nostro Luca Carboni.E sarà proprio Luca uno dei protagonisti del dvd Facta no verba appositamente realizzato per l’occasione,dove si ripercorrerà tutti i momenti topici della stagione con interviste ai grandi tifosi per eccellenza della squadra tra cui Cesare Cremonini,Gaetano Curreri e per l’appunto il nostro Luca.

La notte di Bologna: Luca con Silvia lo sai

Posted in Amarcord, SJG Video with tags , , , , , on marzo 26, 2010 by sadjack

Finalmente siamo in grado di farvi vedere le prime immagini della serata del 23 Marzo a Bologna,dove è andato in scena il concerto per Santo Stefano.Abbiamo qui il video della performance di Luca Carboni che,salito sul palco,ha interpretato una splendida e intensa Silvia lo sai.A quanto pare l’esibizione di Luca è stata di gran lunga una delle più apprezzate dal pubblico bolognese.Successivamente Luca canterà anche la hit Mare mare.Buona visione!

Bolognesità

Posted in Pensieri al tramonto, Rassegna stampa with tags , , , on marzo 24, 2010 by sadjack

Quella che è andata in scena ieri sera,sul palco del Futurshow Station di Casalecchio di Reno (BO),può considerarsi una serata storica per tutta Bologna e la sua gente.Mai infati,prima di ieri,si era vista una no-stop di esibizioni di artisti nati o adottati nel capoluogo emiliano per uno scopo nobile come quello di salvare un patrimonio artistico e culturale della città.Ci limitiamo però a fare considerazioni di carattere musicale ed emotivo e lasciare quelle relative all’argomento Santo Stefano ad altri:abbiamo visto,come anche in altre occasioni,quanto la gente di Bologna sia attenta alla propria città e quanto la ami come anche abbiamo visto come tutti gli artisti sul palco abbiano fortemente voluto partecipare e dare tutto se stessi per la causa.Tutta la bolognesità che c’era da dimostrare è stata tirata fuori alla grande,la grande musica ha vinto ancora una volta,peccato solamente per la mancata esecuzione di duetti improvvisati che avrebbero impreziosito ancora di più il tutto ma che per evidenti motivi di tempo e di scaletta non sono potuti andare in scena.Per finire dobbiamo segnalare ancora una volta il calore che la gente dimostra verso Luca che,con Silvia lo sai e Mare Mare ha scaldato i cuori dei 10mila presenti al palazzetto.A tal proposito vi proponiamo un’intervista che Il Resto del Carlino aveva realizzato a Luca Carboni pochi giorni fa,in vista appunto di questo importante appuntamento.

Bologna,cuore immenso.Grande abbraccio per Luca Carboni.

Posted in Rassegna stampa with tags , , , on marzo 24, 2010 by sadjack

UN MIRACOLO laico. Ieri, nella lunga notte per Santo Stefano, oltre cento artisti si sono dati il cambio sul palco della Futurshow Station per un irripetibile concerto all star, andato avanti fino a notte. I big della musica nati a Bologna — o bolognesi adottivi — hanno risposto compatti all’appello lanciato da Cesare Cremonini su il Resto del Carlino. E attori, comici e cabarettisti nel ruolo di copresentatori. Fittissima la scaletta. Sorprese dell’ultim’ora, Katia Ricciarelli e la giovane Malika Ayane. Tutti hanno lavorato gratis al concerto voluto dal Carlino e dalla Cisl per raccogliere fondi per il restauro della basilica. E il grande cuore di Bologna non ha tradito. Diecimila biglietti bruciati in pochi giorni. Un sold out che vale un assegno da 122mila euro (che si aggiungono agli oltre 140mila già raccolti con la sottoscrizione lanciata dal Carlino), consegnato sul palco a padre Ildefonso Chessa, il monaco della comunità dei benedettini olivetani che dal 1941 custodiscono le Sette Chiese. «E’ la migliore risposta di Bologna a un Comune commissariato e alla crisi — commenta Red Ronnie —. Perché Bologna è una forza inarrestabile».
GIÀ nel primo pomeriggio c’è la fila fuori dalla Futurshow Station, offerta dal padrone di casa Claudio Sabatini, con Ugf Banca main sponsor. Si parte puntuali. Nella prima parte della serata, i Gemelli Ruggeri regolano le entrate e le uscite degli artisti con precisione chirurgica. Aprono le cornamuse della Castle Pipe Band. Poi via con i giovani: Federico Aicardi, Claudia Cieli, Ugo Rappezzi, Caterina Soldati, Matteo Valli, il tenore Cristiano Cremonini. Platea e gradinate si riempiono in fretta. Applausi per tutti. Questa volta non ci sono gerarchie: sul palco sono tutti big. Poi, emozioni con Barbara Cola e il rock di Pia, risate con gli sketch degli Oblivion. Ancora brividi con la voce di Iskra Menarini, ed elettricità pura con le chitarre di Federico Poggipollini, Ricky Portera e Max Cottafavi.
TIRA come un treno la RossoBlues Brothers Band di Andrea Mingardi, che accompagnerà parte degli artisti. Duilio Pizzocchi propone una barzelletta sui frati, stoppato dai Gemelli Ruggeri. Tocca a Paolo Mengoli, e tutti in piedi con Perché l’hai fatto. Poi il lunghissimo applauso al ricordo di Giacomo Bulgarelli, indimenticato capitano del Bologna; e chiusura ad effetto con E penso a te, di Lucio Battisti. Un’ovazione saluta Mingardi, che con Beba si è caricato sulle spalle l’organizzazione artistica della serata, e che sarà il gran cerimoniere nella seconda parte dello show. Break istituzionale con Pierluigi Visci, direttore del Carlino e Alessandro Alberani, segretario della Cisl. «Con questa serata — dice Visci — vogliamo restituire alla città di Bologna un capolavoro dell’arte». Alberani ringrazia «il cuore dei bolognesi» e rende merito «allo splendido lavoro dei volontari della Cisl». Poi, Mingardi, con Malandrino e Veronica (vestito da padre Buozzi, chiede a dom Chessa: «Chi è quello vero?») presenta i bambini del Piccolo coro dell’Antoniano. E’ un coro generale, sulle note delle Tagliatelle di Nonna Pina e del Coccodrillo come fa.
Alle 21.30, presentato da Syusy Blady e Patrizio Roversi, arriva Lucio Dalla, che regala al pubblico due gemme: Piazza grande e Disperato erotico stomp. E diecimila cantano con lui. E’ un trionfo anche la mini reunion dei Pooh, con Dodi Battaglia e Riccardo Fogli (bassista del gruppo fino al 1973) che con Silvia Mezzanotte cantano una versione unplugged di Tanta voglia di lei. Futurshow Station in piedi anche per Piccola Katy, cantata acustica da Battaglia e Fogli. L’ex Pooh chiude fra gli applausi con Storie di tutti i giorni. La Mezzanotte — voce dei Matia Bazar dal 1999 al 2005 — si conferma voce straordinaria con Cavallo bianco, dall’album d’esordio del gruppo, datato 1976. Mingardi e Vito presentano Cesare Cremonini. Al piano canta Marmellata #25 e Figlio di re. Poi duetta con Malika Ayane, e chiude con Vespa special. Il pubblico è tutto con lui. Caldissima accoglienza anche per Samuele Bersani (presenta Ivano Marescotti) che canta L’amore spacca il cuore e Giudizio universale. Giorgio Comaschi sorprende con uno velocissimo scioglilingua in dialetto del Dottor Balanzone. Poi, parentesi sportiva con giocatori di Virtus, Fortitudo e Warriors.
POCO dopo le 23, il grande abbraccio della Futurshow Station accoglie Luca Carboni, che incanta con due suoi classici: Silvia lo sai e Mare mare. Breve break con le ‘facce’ di Gigi Fantoni e di nuovo tutti in piedi con Paolo Belli, scatenato con Angelo Angelino e Sotto questo sole. Una standing ovation saluta Katia Ricciarelli, che in uno spericolato duetto con Mingardi intona un’Ave Maria versione soul e una Carmen rock. A mezzanotte si va verso il gran finale, con gli Stadio e Gianni Morandi. La band di Gaetano Curreri canta Sorprendimi. Quindi Morandi (accolto da star) e gli Stadio cantano insieme Chiedi chi erano i Beatles, trascinandosi dietro i diecimila della Futurshow Station nel na-na-na-na finale di Hey Jude. Morandi imbraccia la chitarra e pesca dal suo sterminato repertorio C’era un ragazzo che come me e Uno su mille. C’è ancora tempo per In amore, che dopo tanti anni ricanta in coppia con Barbara Cola. Sipario con Siamo figli di Bologna, composta per l’occasione da Mingardi e Curreri, affettuoso inno dedicato dagli artisti a una città in cui «ogni angolo di strada mi ricorda qualche cosa che non lascerò mai più».
Ma non è finita. Il 22 maggio ci sarà il ‘Passamano per Santo Stefano’ con 800 studenti in fila, dalla Porta alla basilica, per ‘passarsi’ simboliche formelle.

Da Il Resto del Carlino