Di nuovo con Luca,al più presto

SadJackGroup ha incontrato ancora una volta Riccardo Sinigallia,coautore e produttore di Musiche Ribelli per fare un bilancio di questo progetto sia dal punto di vista discografico sia dal punto di vista del tour.Ne è venuto fuori un ulteriore ritratto del rapporto instauratosi con Luca,con la band e con il pubblico,con l’auspicio finale di un ritorno a lavorare presto insieme.

Riccardo Sinigallia

Ciao Riccardo,SJG ti ringrazia per aver accettato questa intervista e ti dà il benvenuto tra queste pagine.
Sei appena tornato da una decina di giorni di vacanza:ci voleva proprio dopo quattro mesi di tour…..

Si anche se poi suonare non è poi un mestiere così duro.. più che altro per stare con la mia famiglia.
E’ giunto al termine questo viaggio in giro per le piazze italiane e finisce ufficialmente questo esperimento artistico che Luca ha voluto fortemente fare con te.Se dovessi fare un bilancio di questa esperienza,ti ritieni soddisfatto?Cosa ti rimarrà di questa collaborazione dal punto di vista umano e artistico?
E’ difficile in poche righe sintetizzare tutte le sensazioni e le esperienze che sono scaturite da questo incontro .. sono molto contento di aver conosciuto un artista come Luca, che ho sempre stimato, e mi ritengo molto fortunato per essere stato chiamato a lavorare in un suo progetto, sia per la possiblità che ho avuto sul piano artistico che per il grande impatto emotivo che mi ha dato la sua conoscenza dal punto di vista umano.
Parliamo dell’album Musiche Ribelli;ci eravamo lasciati poco prima del lancio del disco,ci ritroviamo qui a parlarne ormai al passato.Dati di vendita a parte,che tipo di riscontro avete avuto da quest’album,vi è sembrato che abbia avuto la giusta considerazione e attenzione da media,critica e pubblico o vi aspettavate qualcosa in più?
Quando si lavora ad un disco profondamente è difficile essere soddisfatti del riscontro del pubblico, almeno a me è capitato così. In questo caso si trattava di un esperimento per entrambi perché nessuno di noi si era mai cimentato – se non intimamente o forse occasionalmente – nella rielaborazione di canzoni di altri artisti, quindi ci può stare che le nostre aspettative fossero più serene rispetto ad un disco di inediti, in ogni caso la risposta del pubblico soprattutto nei concerti mi è sembrata molto positiva, anche perché solo così si spiega la quantità di concerti che abbiamo fatto per lungo tempo.
Noi che lo seguiamo da sempre,sappiamo bene che fra i cantautori omaggiati in quest’album,certamente Luca ha una predilezione per Francesco De Gregori:dal canto tuo invece,quale tra i brani contenuti nel disco senti più vicino,a quale sei più affezionato?
Ovviamente gli Zingari di Claudio Lolli e la Hilde sono tra i miei preferiti e si può anche capire per l’emozione provata nel duettare con Luca su scritture così raffinate ed ispirate.. però sono molto legato anche a Vincenzina e la fabbrica e a Raggio di sole.
Ma devo dire che tutto il disco è entrato in un modo diverso rispetto al passato nei miei affetti perché mio figlio Manuel non ascolta altro…
Luca Carboni,Riccardo Sinigallia,Claudio Lolli
Parlando da produttore invece,col senno di poi,cambieresti qualcosa del lavoro fatto?Hai mai detto:”ecco,questo forse era meglio farlo in un certo modo piuttosto che così”?
Beh.. certo.. ma direi che per i tempi di lavorazione e la poca confidenza che avevamo io e luca quando ci siamo messi a lavorare è andata più che bene.
Durante questo tour avete avuto nella sessione invernale due ospiti d’eccezione come Claudio Lolli ed Eugenio Finardi.Cosa vi hanno detto i due a proposito dei loro rispettivi brani e della loro riuscita?
Non conoscevo Claudio Lolli e averlo incontrato fa parte delle esperienze indimenticabili di questo anno.. oltre all’occasione del concerto a Bologna abbiamo girato il video di Zingari e quindi ho avuto modo di scambiare dei pensieri e soprattutto ascoltare le sue impressioni su alcune cose che riguardano la vita del “cantautore”. Mi è sembrato molto contento del fatto che Luca avesse messo in risalto – come peraltro meritava – la canzone di Claudio e credo che anche l’adattamento gli sia piaciuto.
Eugenio invece lo avevo conosciuto ad un mio concerto in cui me lo ero ritrovato nei camerini e fu ovviamente una grande emozione..

Avete messo su un tour invernale al chiuso e un lungo tour estivo all’aperto:c’è differenza di emozioni e di stimoli tra il suonare in grandi teatri di grandi città piuttosto che in piccole piazze di piccoli paesi?Se dovessi citare un paio di date che ricordi con maggior piacere?
Sicuramente la differenza tra il teatro dove la parola è assolutamente protagonista e la piazza dove invece si privilegia lo spettacolo in senso più intrattenitivo è abissale.
Mi ricordo con grande lucidità il concerto all’Auditorium Conciliazione di Roma per ovvie ragioni.. e delle date estive mi ha colpito molto la Piazza Grande di Modena.

Abbiamo visto una grande intesa tra te e Luca anche fuori dal palco,nelle varie interviste e promo-ospitate.Ma ti abbiamo visto molto affiatato anche con il resto della band.C’è qualcuno tra di loro col quale hai legato di più nel cammino di Musiche Ribelli?
Mi sono trovato benissimo con tutti e ho legato con la band come con le band dei miei tour, devo ammettere che sono stato sempre trattato con rispetto e attenzione quindi è stato molto facile. Mi mancheranno molto.
Musiche Ribelli Tour
Durante il tour avrai sicuramente avuto modo d’incontrare e di conoscere tanti fans di Luca.Che tipo di accoglienza hai avuto da loro?Ti è capitato per caso di ritrovare anche qualche tuo fan che ti segue nei tuoi concerti?
Mi sono sentito da subito un intruso e sapevo che la mia presenza poteva infastidire qualcuno, soprattutto quando interrompevo il concerto con le mie due canzoni, invece è filato tutto liscio e ho conosciuto anche delle persone molto attaccate a Luca che mi hanno accolto benevolmente. Dei miei se ne sono visti pochi, ma quei pochi sono quasi tutti pigri e disturbati…..(ride)
Durante questi quattro mesi certamente di cose singolari e divertenti ve ne saranno capitate:c’è un aneddoto che ti viene in mente che vuoi raccontarci?
Ho passato momenti indimenticabili, sicuramente la cose che restano dei tour sono i tormentoni psicointellettuali, cioè le frasi ripetute e le piccole fissazioni ricorrenti di ognuno di noi.. ma raccontarle è impossibile.. tra le cose più divertenti e recenti c’è sicuramente l’approfondimento dell’influenza dei gruppi sanguigni nel carattere e nell’alimentazione dell’uomo.. su cui abbiamo scherzato molto…
Il futuro.Una cointerpretazione in un brano del tuo prossimo album,un brano scritto a quattro mani o un Musiche Ribelli 2.Quale di questi progetti tu e Luca avete messo in cantiere?
Per ora niente.. non fa parte del nostro carattere programmare – “lascia stare i progetti troppo lunghi” (Primavera n.d.r.)- ma nessuna di queste opzioni è impraticabile, anzi, io mi auguro di collaborare ancora con Luca al più presto.
Ti piacerebbe in futuro pubblicare un tuo Musiche Ribelli interpretando i tuoi miti musicali?
Non è male come idea ma prima devo realizzare il mio terzo album e poi sarebbe più giusto intitolalrlo in un altro modo forse…

Per concludere,quando potremo ascoltare il tuo nuovo disco?
Sto scrivendo…spero presto…
Riccardo ti ringraziamo per la disponibilità e ti auguriamo ogni bene per l’avvenire.
Ok a presto allora e grazie.
Ciao Alessandro e un saluto a tutti i visitatori del blog..

Alessandro Giuntella
Dario Quintiliano

Annunci

3 Risposte to “Di nuovo con Luca,al più presto”

  1. davvero bella intervista…
    grazie per il vostro lavoro raga 🙂

  2. prego Claudito,è un piacere 🙂

  3. davvero un ottimo lavoro !
    Grazie soprattutto alla disponibilità di Riccardo !
    davvero un Grande sia umanamente ke artisticamente !!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: