Alberto Bertoli a SadJackGroup

Intervista ad Alberto Bertoli,figlio del grande Pierangelo Bertoli,indimenticato cantautore scomparso nell’ormai lontano 1992.Abbiamo chiesto ad Alberto curiosità riguardo il brano Eppure soffia,scritto dal padre,Musiche ribelli,l’album di Luca nel quale il pezzo è contenuto e soprattutto ci siamo fatti raccontare un pò di più chi era Pierangelo Bertoli in vita.Ne è venuto fuori un ritratto emozionante e tutto da leggere.Clicca qui.

Annunci

7 Risposte to “Alberto Bertoli a SadJackGroup”

  1. ottima intervista….come sempre !
    Grazie e complimenti !!

  2. grazie DaRiO 🙂

  3. alberto castoldi - Trento Says:

    Avete intervistato il figlio del cantautore più grande.
    Alberto merita le cose migliori dal mondo musicale. Abbiano (noi del fan club) avuto modo di ascoltarlo qualche giorno fà ad un tributo organizzato per il padre in provincia di Frosinone. E’ uscito tutto il suo talento. Un talento maturo, adatto a palchi di massimo rilievo.

  4. Evidentemente tuo padre aveva ragione…il Vento Soffia Ancora…e nelle tue parole si Sente… Ti auguro di averlo a favore, sempre, perché te lo meriti…!

  5. agostino delle femmine Says:

    Bella intervista che fa sentire ancora di più l’assenza di cantanti e di uomini come Pierangelo. Eppure soffia è un inno all’ambiente e alla gioia e meriterebbe di essere adottata come inno dalle associazioni ambientaliste,( quelle serie).

  6. Antonio Castronuovo Says:

    Ottima intervista, l’ho letta ma sembrava quasi che sentissi le parole dalla voce di Alberto. A volte le sensazioni ….

    Alberto è ormai maturo per calcare spazi e palchi ben più importanti. Concordo, come sempre, con l’amico Castoldi quando scrive che l’ultimo suo concerto a cui abbiamo assistito ha dimostrato proprio questo, e cioè la sua maturità e la sua bravura. Merita sicuramente molto più spazio, ha bisogno solo di notorietà.

    Forza Alberto, meriti tanto per tutti i sacrifici che stai affrontando.

    Voglio riportare quello che io considero il testamento che Pierangelo ha lasciato a suo figlio, un pezzo scritto nel 1984 che io vedo fatto su misura per Alberto :

    Credi in te

    Non rischierò di sembrare uno di quelli che sa
    Non ho potere da adoperare solo la mia volontà
    Anche se molto lontano verrà un futuro per noi
    Che non possiamo mollare i dubbi li vedremo poi
    L’eredità di mia madre e di altri prima di lei
    Aveva un sogno da consegnarmi che sta rinchiuso nei miei
    Per costruire una storia che sappia rischiarare la via
    Un mondo d’uomini veri una vita per chiunque sia
    Credi in te
    Negli anni che vivrai, nelle cose che farai, nell’odiata verità
    Nella vita che sarà
    Solo se credi in te, nato senza ipocrisia
    Nel tuo posto ovunque sia un po’ allegro, un po’ chissà in una nuova dignità
    Se mi riamane un sorriso vorrei portarlo da te
    A te che vieni più tardi e sfidi il vento con me
    Per i tuoi molti domani per tutte le cose che avrai
    Vorrei vederti felice come un cielo che non piange mai
    Ma forse non ci vedremo o meglio non ci sarò
    Come una stella cadente un giorno mi spegnerò
    Ma tu rimani al tuo tempo e vivi nella vita che hai
    Ed il mio sogno splendente sono certo che lo troverai
    Credi in te
    Negli anni che vivrai, nelle cose che farai, nell’odiata verità
    Nella vita che sarà
    Solo se credi in te, nato senza ipocrisia
    Nel tuo posto ovunque sia un po’ allegro, un po’ chissà in una nuova dignità
    Solo se credi in te.

    Ciao a tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: