Profonda Vincenzina

vincenzinaDando uno sguardo al sondaggio che SJG sta portando avanti da qualche giorno (e al quale potete contribuire ancora col vostro voto cliccando qui),è evidente come era prevedibile che il prossimo singolo di Musiche ribelli non potrà essere Vincenzina e la fabbrica,Luca permettendo.E’ una canzone del tutto improponibile già ad inserirla in un disco,figuriamoci poi a lanciarla in radio come terzo singolo.Canzone alla camomilla,come direbbe qualcuno,la solita lagna di Luca Carboni,come direbbero i più maligni ed è anche per questo che qui a SJG auspichiamo un singolo certamente movimentato,un Musica ribelle,tanto per farci capire.Bisogna ammettere però che Vincenzina,nonostante sia quella che è,innanzi tutto in questo disco gode di un arrangiamento molto convincente,che ricorda i primi dischi di Luca,ma soprattutto ascoltando bene il testo,si capisce come questa sia forse una delle canzoni più ribelli del disco.Un brano che scava profondamente nel sociale,che tratta di una figura,quella dell’operaio e della fabbrica che in pochi hanno trattato nel tempo e che ovviamente oggi è del tutto scomparsa.Molto significativo è il passo che tocca l’argomento calcio:“zero a zero anche ieri sto Milan qui,sto Rivera che ormai non mi gioca più,che tristezza il padrone non ha nemmeno sti problemi qui”,una foto perfetta di come l’italiano medio per divagare dai suoi problemi quotidiani si aggrappi al calcio,e quando va male pure quello,ecco che il mondo sembra crollare addosso……………..davvero una pennellata di vita,quella di Jannacci che da sola vale il brano intero,uno dei brani più profondi,fra quelli proposti da Luca.

Advertisements

4 Risposte to “Profonda Vincenzina”

  1. Sicuramente un testo profondo,ma o sempre ribadito che a me personalmente non piace e non credo che somigli molto a primi dischi di Luca!!!!!

  2. Ho saltato l’h e la i:-)

    Ma nn si possono correggere i commenti?
    🙂

  3. Si è parlato di arrangiamento,non della canzone in generale uguale ai primi dischi di Luca.E’ leggermente diverso.

  4. Ops……vero,pardon!
    Ma la foga di leggere è troppa:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: