Genesi di una canzone

E’ bello ascoltare un brano per il semplice gusto di farlo,ma è altrettanto bello scoprire cosa c’è dietro quel brano,i significati,i retroscena e gli aneddoti che riguardano una determinata canzone,che sia di successo oppure no.Ho visto anche degli zingari felici, primo singolo estratto dal prossimo album di cover di Luca,Musiche Ribelli,è una di quelle canzoni nascoste,delle quali molti non conoscevano nemmeno l’esistenza. Quella di Luca infatti,è una rivisitazione di un pezzo di Claudio Lolli del 1976, uno dei cantautori più impegnati anche politicamente sin dall’album d’esordio “Aspettando Godot” del 1972. Caratteristica che si ritrova anche nel suo album di maggior successo, che è appunto “Ho Visto Anche Degli Zingari Felici” (1976), disco musicalmente nato dalla collaborazione con il “Collettivo Autonomo Musicisti” di Bologna. Il titolo del disco (e dell’omonima canzone) è la citazione di un vecchio film jugoslavo, e il pezzo contiene delle strofe liberamente rielaborate dal testo di Peter Weiss “Cantata del fantoccio lusitano”.Il brano nasce nel giugno del 1975, come lunga ballata (nell’LP sarà per questo divisa in due parti) che descrive quello che è il mondo giovanile alternativo di quegli anni, usando la metafora degli zingari felici.

Questo disco diventa il suo album di maggior successo, anche grazie alle radio libere che stanno nascendo in tutta Italia proprio in quel periodo ed allo stretto legame con l’attualità che ha questo disco: vi sono brani che che descrivono l’attentato all’Italicus (Agosto) e la reazione della sinistra italiana, a partire dai funerali, di dieci delle dodici vittime, descritti in Piazza bella piazza (con il verso «di Leone avrei fatto senza», riferito all’allora presidente della Repubblica Giovanni Leone, mentre in altre canzoni come Anna di Francia o Albana per Togliatti vengono descritti alcuni personaggi appartenenti a quel mondo).

Il disco fu registrato agli studi Sax Records di Milano nel gennaio 1976; Lolli impose alla EMI la vendita del disco al prezzo politico di 3.500 lire (gli LP nel 1976 costavano intorno alle 5000 lire).I testi e le musiche sono tutti di Claudio Lolli, mentre arrangiamenti e invenzioni musicali vengono firmate dai musicisti del collettivo.

Curiosità:Claudio Lolli nel 1980 ha inciso un disco dal titolo quasi identico ad un brano di Luca,Extranei, che raccoglie canzoni non strettamente legate all’attualità, e che è particolarmente interessante per gli arrangiamenti e per il fatto che alla sua realizzazione contribuirono musicisti che da lì a poi sarebbero stati molto “vicini” a Luca,come il chitarrista Bruno Mariani e l’arrangiatore Roberto Costa.

Nel 1991 Lolli scrisse il testo del brano cantato dagli StadioSegreteria telefonica”,la cui musica fu ideata da Gaetano Curreri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: